Cerca
  • di Daniele Vecchi

Trebbo sportivo


Tra amici. Fin da subito, fin dalle prime parole scambiate al tavolo di fronte a bevande rigorosamente artigianali, mi sono sentito tra amici. Quella sera a Fusignano eravamo tra amici, al Granaio, a fare "trebbo", come si suol dire da quelle parti, non molto distanti dalle mie parti, ma dove questo per me neologismo non si usa. Tanti ragazzi all'incontro, qualcuno mi guardava con timore, qualcuno anche con spavalderia o sfida. Ci sta. È giusto.

Qualche mamma, qualche papà, qualche appassionato. Gente. Popolo. Passione per lo sport, Curiosità. Voglia di conoscere e di sapere di questo "cinghiale bianco", come talvolta mi sono definito su qualche libro, voglia di conoscere e di sapere come e perché ha fatto le cose che racconta sui suoi libri.

Mia figlia ha otto anni, e non sta zitta un secondo, e qualcuno dice che "è come suo padre", e se è così, le persone al Granaio se ne sono di certo accorte, se c'è da parlare e da comunicare, io lo faccio, mi viene naturale. Sempre tra amici, sempre in tranquillità.

Condividere le mie esperienze è il coronamento delle mie avventure, e quella sera a Fusignano, assieme ad Andrea, Roberto e il Coach, è stata una gran serata.

Grazie a tutti!

Forever,

Daniele Vecchi

#Nonsolobasket

0 visualizzazioni

Aronne Gardini Basket 2001 Fusignano