CSI: Termina la stagione contro l'AICS

Si chiude con gara 2 la stagione della Bitways. Speriamo sia stata la prima annata di una nuova era, in cui i vecchi saranno sostituiti dai giovani degli anni '90 e oltre. Troppo forte (per quest’anno) l’AICS per arrivare a gara 3.

Squadre al completo, a meno degli squalificati Cerfeda e Fumagalli dopo i fattacci di gara 1.

Arbitra Urso. Prima dell’inizio, coach Drago tiene una lezione di difesa per gestire i blocchi ciechi e i tagli dal lato debole degli schemi ospiti che in gara 1 sono stati un incubo. I ragazzi dimostrano di essere stati attenti difendendo alla grande nel primo quarto. In campo poi c’è una squadra che corre e un’altra che gioca a ritmo basso. Il problema è che quelli che corrono sono gli ospiti e quelli fermi siamo noi. Solo che i forlivesi sono bravi a fare anche questo tipo di partita, noi invece quando ci fermiamo non abbiamo ritmo e non segniamo mai in attacco. Un time-out tempestivo e alcuni cambi (Ash su tutti, 7 punti consecutivi appena entrato) cambiano l’inerzia del periodo e alla prima pausa siamo 11-16.

Nel secondo quarto non c’è niente da fare, invece. Gli ospiti segnano in tutti i modi. I Fusignanesi si fanno prendere dall’ansia in attacco. La palla circola male, i passaggi sotto sono merce rarissima e ci accontentiamo di tiri da fuori senza ritmo. Risultato: solo 3 canestri dal campo nel quarto e -19 all’intervallo.

La pausa lunga funge da tonificante per i nostri. Senza più niente da perdere giochiamo liberi di testa. Si vede per 10 minuti la nostra pallacanestro. Ritmi alti, tiri veloci senza pensarci troppo e senza paura e poi tutti a rimbalzo. In difesa poi difendiamo alti, siamo aggressivi su ogni passaggio e sotto canestro costringiamo i loro lunghi a fare “a sportellate” per prendere posizione. Arrivano anche alcune recuperate più contropiede. Costringiamo gli ospiti a chiamare due time-out consecutivi per mettere ordine in campo, ed è come una piccola vittoria. Il problema è che quello che creiamo poi lo sperperiamo sbagliando l’ultimo passaggio in transizione o mancando canestri già fatti (ogni riferimento a Mazz è puramente voluto). Quelli dell’AICS invece usano tutta la loro esperienza (e pazienza) per limitare i danni anche in una situazione di evidente affanno. Mettono a referto due tiri liberi qua, un canestro forzato al 24” là e tirano avanti. A fine quarto la sensazione di tutti è “Che terzo quarto che ha giocato la Bitways! Quelli di Forlì si son fatti mettere sotto!”. Ma il referto impietoso dice che il risultato parziale è di 13-14 per gli ospiti. Che smacco! Questo dato più di ogni alto certifica il valore dello squadrone AICS.

Nell’ultimo quarto cala l’adrenalina. I nostri non ne hanno più e nel garbage time finale gli ospiti vanno a nozze e il divario si allarga. Per quest’anno è andata così. L’importante era partecipare e fare esperienza. Ma la prossima stagione sarà un’altra storia. Su con la vita ragazzi, il futuro ci sorride!

Bitways Fusignano - AICS Forlì 37-70 (11-16; 19-38; 35-52)

Punteggi individuali: Score: Ash 11, Niki 7, Mazz 6, Kappa 10, Turi 3, Guido, Baro, Ghesup, Fiore, Pellicc.

Post recenti

Aronne Gardini Basket 2001 Fusignano