Promo: Parte tardi la rimonta

13/11/2017

Si gioca alla palestra Morigia, in uno scenario in cui allo scintillante parquet nuovo di zecca fanno da contrasto il tabellone “portatile”, le tribune tappezzate di strisce di “vedo-vedo” per proteggere le zone inagibili, e gli ospiti costretti a cambiarsi in uno spogliatoio sulla cui porta campeggia la scritta “INAGIBILE” e a scansare i mucchi di segatura messi a tamponare le pozze d’acqua formatasi per la pioggia dei giorni scorsi. La Promozione nella bassa ravennate è anche questo.

 

Pronti via e per gli ospiti va ancora peggio. Dopo 2’ si trovano sotto 0-7 e già in bonus con coach Ortasi costretto a chiamare un precoce time-out e a rivoluzionare il quintetto iniziale. I padroni di casa dominano sotto i tabelloni con tanti rimbalzi in attacco. I Fusignanesi sono timorosi in difesa e frettolosi in attacco. Gli unici che sembrano essere usciti dagli spogliatoi sono capitan Montanari, implacabile dall’arco, e Zanzi che fa male con l’uno contro uno. Si segna comunque pochissimo, coi padroni di casa che litigano col ferro, soprattutto dalla linea della carità (5/14 nel solo primo quarto) e alla prima sirena il tabellone sancisce una parità 13-13 che è tutto grasso che cola per gli ospiti.

 

Ma non può durare per il Fata Roba. L’atteggiamento dei Fusignanesi non cambia nel secondo quarto: quando Montanari è costretto ad uscire con problemi di falli, cala la notte in attacco e il CRAL Mattei, facendo il minimo sindacale, chiude il primo tempo avanti di 9.

 

Coach Ortasi prova a scuotere i suoi nell’intervallo: il suo discorso potrebbe essere riassunto in un “bisogna darci!” che fa capire che il problema della serata non sia una questione di schemi. Ma il rientro in campo è sconfortante. I ravennati continuano a dominare fisicamente e ci aggiungono anche il contropiede, con i Fusignanesi che si guardano sconsolati senza tornare in difesa. All’ultima pausa, sotto di 17, per gli ospiti sembra finita.

 

Ma dal nulla, senza un perché, cambia la partita. All’ennesima rotazione, con un quintetto che coach Ortasi mai avrebbe pensato di mettere in campo, gli ospiti si sbloccano. Con Bucchi da 5 atipico, Berardinelli secondo lungo e Miglioli, Zanzi e Montanari che all’occorrenza portano palla o tirano, il Fata Roba recupera palloni in serie in difesa e trova un po’ di continuità in attacco. A 7’ dalla fine i Fusignanesi sono di nuovo a -9, costringendo il CRAL al time-out per riordinare le idee. Le due bombe di Cirillo e Bellanti sembrano (ri)chiudere la partita, ma adesso l’inerzia è cambiata e gli uomini di Ortasi ci credono. Montanari oramai segna anche da metà campo, Bucchi con una giocata di energia si procura un antisportivo che frutta 5 punti. A 2’ dalla fine il Fata Roba è a -5 con palla in mano. Ma l’arresto e tiro di Zanzi si spegne sul ferro e con esso anche la rimonta. Il pressing ospite finale non fa male, procurando solo tanti falli sistematici. Il CRAL non sbaglia dalla lunetta e tiene il Fata Roba oltre il possesso di distanza fino alla fine.

 

CRAL Mattei Ravenna - Fata Roba Fusignano 69-62 (13-13; 33-24; 55-38)

Punteggi individuali. CRAL Mattei: Gigante 2, Tocchi 13, Bendoni, Bigazzi 4, Frabbi, Presicce, Vistoli 17, Cirillo 16, Bellanti 4, Morigi 5, Zannini 5, Bergamaschi 3. Fata Roba: Montanari 25, Scardovi 10, Zanzi 12, Berardinelli, Mazzotti n.e., Nigro 1, Maestri 2, Bucchi 3, Vecchi, Miglioli 6, Kibir 3.

 

In piedi: Berardinelli, Mazzotti, Vecchi, Bucchi, Maestri, Nigro, Kibiri, Ortasi (all.)

In ginocchio: Montanari, Zanzi, Scardovi, Miglioli.

 

 

Please reload

Post recenti
Please reload

Aronne Gardini Basket 2001 Fusignano