Promo: Sconfitta di misura a Morciano

Il Fata Roba esce sconfitto anche in quel di Morciano. Si è giocato in palazzetto quasi vuoto, c’erano praticamente solo i tifosi ospiti in tribuna, niente a che vedere con la ‘bolgia’ dello spareggio play-offs del maggio dell’anno scorso.

Al via partono meglio gli ospiti, che non concedono nulla in difesa e, pur facendo tanta fatica nel far circolare la palla in attacco, conducono per tutto il primo quarto fino al 10-9 fusignanese alla prima pausa.

Il secondo quarto è un po’ lo specchio di questa stagione del Fata Roba. Basta un inizio difficile, con un parziale di 6-0 dei riminesi, per far emergere tutte le incertezze, i limiti tecnici e caratteriali di questa squadra. Anziché fare quadrato, lottando pallone su pallone aspettando che il momento passi, i Fusignanesi mollano di colpo su ogni aspetto del gioco. In 10' di orrore concedono contropiedi, rimbalzi in attacco e commettono falli a ripetizione andando presto in bonus. Il tutto condito con ben 11 palle perse nel solo quarto. Il Morciano, senza fare nulla di che, porta a casa un parziale di 19-3 chiudendo il primo tempo avanti di 15.

Sembra essere già finita, anche se non è così. Nel secondo tempo il Fata Roba tira fuori tutto il suo orgoglio tenendo viva la partita fino all’ultimo secondo, anche se alla fine perderà comunque. Il problema è che per recuperare quanto dissipato in un solo quarto, agli ospiti non basta tutto il resto della partita. Negli ultimi 20’ si vede la squadra che piace a coach Ortasi: sale l’intensità in difesa e, di conseguenza, tutto il livello del gioco. Nel terzo quarto sono i lunghi a fare la differenza. Nigro alza un muro in difesa e domina a rimbalzo. Berardinelli si trasforma in assist man e Maestri e Pelliccia sono i cecchini con 3 bombe consecutive.

Negli ultimi 10’ sono i piccoli a farsi notare, con tante palle recuperate e attacchi in transizione. Zanchini segna 6 punti consecutivi, Alba e Scardovi si sbloccano in attacco e Zanzi, in versione ‘testa bassa e pedalare’, diventa un fattore su ambo i lati del campo, riempiendo il proprio score di punti, rimbalzi, assist, falli subiti, palle recuperate (e anche qualche palla persa…). Il Fata Roba arriva più volte a due possessi dall’aggancio senza mai riuscirci. Il Morciano resiste, i padroni di casa non tremano dalla lunetta negli ultimi 2’ e vincono seppure con qualche affanno di troppo. Ai Fusignanesi ora resta da giocare l’ultimo match casalingo contro l’imbattuta Polisportiva Stella. Una partita senza nulla da perdere da giocare con onore e orgoglio. Poi ci sarà tutta un’estate per riflettere su cosa ha lasciato di buono (e non) una stagione in cui l’Aronne Gardini è tornata a confrontarsi con un basket di livello superiore.

Morciano Eagles - Fata Roba Fusignano 57-53 (9-10; 28-13; 42-31)

Punteggi individuali - Eagles: Guastafierro 5, Masia 4, D'Aurizio 4, Ciotti 11, Tagliaferri 11, Di Sciullo 6, Bigini 3, Bacchini 13, Rossi. All. Villa - Fata Roba: Montanari 8, Baldini 2, Scardovi 8, Zanchini 6, Berardinelli 3, Nigro 2, Maestri 5, Pelliccia 6. All. Ortasi.

Post recenti

Aronne Gardini Basket 2001 Fusignano