Promo: Finale concitato a Budrio

12/03/2019

La 289 Academy Budrio vince sulla sirena una partita su cui sembrava avere il pieno controllo per oltre 30’, ma che ha rischiato di perdere in un pazzo finale in cui il Fata Roba ha avuto più volte la palla in mano per operare il sorpasso.

 

Nel discorso pre-partita Coach Ortasi aveva predicato come questo fosse un match da vincere non con le cose scritte sulla lavagnetta, ma coi nervi, lottando su ogni pallone, non mollando mai, giocando sporco. Pronti via e la squadra interpreta alla perfezione quanto detto dal coach. Il problema è che la squadra in questione è quella del Budrio che gioca un primo quarto col coltello tra i denti, procurandosi rimbalzi in attacco che fruttano canestri dai secondi possessi, attaccando in transizione, ben 5 i contropiedi, e lucrando punti grazie ai tanti viaggi in lunetta. 

 

Per contro gli ospiti s'intestardiscono col tiro da 3 punti che non produce frutti (0/5 nei primi 10’) e si accontentano di attaccare a difesa schierata facendo maledettamente fatica a trovare la via del canestro. I padroni di casa vanno subito avanti nel punteggio, gestendo un vantaggio sempre a cavallo della doppia cifra. Il copione non cambia nel secondo e nel terzo quarto in cui i Bolognesi sembrano in assoluto controllo, arrivando anche a +15 al 27’.

 

Ma negli ultimi 10 minuti, senza più nulla da perdere, il Fata Roba rischia il tutto per tutto: difesa alta a tutto campo a partire dalla rimessa avversaria per cercare di recuperare palloni che si trasforma, nella metà campo difensiva, in una zona mascherata, con continui rotazioni e close-out. Improvvisamente cambia l’inerzia della partita: i ragazzi di coach Ortasi trovano finalmente la giusta aggressività. Ogni tanto pagano dazio concedendo qualche rimbalzo offensivo agli avversari quando salta una rotazione difensiva, ma Lugaresi, Zanzi e Vecchi diventano delle piovre, sporcando e intercettando palloni su palloni. L’hombre del partido per gli ospiti è Berardinelli. Per lui una prestazione monstre con doppia-doppia da 20 punti e 13 rimbalzi e dominio su entrambi i lati del campo. In questo contesto ne scaturisce un quarto un po' pazzo, con tiri veloci da una parte e dall’altra, palle recuperate che si trasformano subito in palle perse (e viceversa).

 

Le due squadre vanno presto in bonus e le percentuali dalla linea della carità diventano determinanti. Le statistiche per il Fata Roba a fine quarto parlano di 25 possessi offensivi nel periodo che fruttano 32 punti e un 11/25 dal campo, 9 recuperi e 6 palle perse, 10 falli commessi. In questo flipper impazzito il Budrio perde il controllo. Il vantaggio si riduce progressivamente ma inesorabilmente. Al 38’ i Fusignanesi sono a un possesso dall’aggancio. Negli ultimi 2 giri di lancette hanno 4 possessi per operare il pareggio o addirittura il clamoroso sorpasso, senza però mai trovare il fondo della retina. Sull’ultimo tiro e conseguente lotta al rimbalzo gli ospiti commetto fallo su Bocciardo che non trema dalla lunetta dando il +3 ai padroni di casa. Coach Ortasi chiama l’ultimo time-out per disegnare l’ultimo schema. Gli ospiti scelgono un tiro veloce per il nuovo -1, per poi pressare sulla rimessa, ma il Budrio riesce a rimettere palla in campo e la partita finisce con i ragazzi fusignanesi che rincorrono gli avversari per il campo senza riuscire a commettere il fallo per fermare il cronometro.

 

289 Academy Budrio – Fata Roba 83-82 (19-13, 36-29, 62-50)

Punteggi individuali - Budrio: Sarti 2, Guidi 8, Maccaferri 17, Veseli 4, Boccardo 19, Generali, Vacchi 9, Benetti 10, Lucchi 7, Fiacchi 7, Addivinola. All. Poluzzi Koniari - Fata Roba: Lugaresi 14, Montanari 10, Baldini n.e., Scardovi 8, Dalla Malva 3, Capucci 1, Berardinelli 20, Nigro 6, Vecchi 18, Zanzi 2. All. Ortasi.

 

 

 

Please reload

Post recenti
Please reload

Aronne Gardini Basket 2001 Fusignano