top of page

DIVREG: L'ultima della classe mette paura alla Bitways

Alla fine la Bitways se la cava e vince una partita che, sinceramente, avrebbe meritato di perdere. Per aver offerto una prestazione non all'altezza del suo status di 'seconda in classifica'. Per l'atteggiamento e il linguaggio del corpo sbagliati mostrati per tutta la partita.


Fin da subito alcuni giocatori sembravano dei cani bastonati, a testa bassa, rassegnati per una partita che non stava andando come se l'erano immaginata. Gli altri non trovavano di meglio che litigare l'uno con l'altro. Per contro ci chiediamo come mai la Libertas Forlì sia in fondo alla classifica. Contro il Fusignano ha giocato alla pari sia questa sera che all'andata. Di sicuro si vede che i suoi giocatori non sono 'in gran forma', per usare un eufemismo. Ma tecnicamente non sono una brutta squadra.


Questa sera hanno giocato una partita intelligente, a ritmo bassissimo. Era l'unico modo per provare a giocarsela fino alla fine. Il primo tempo di capitan Montanari e compagni è inguardabile. In attacco si intestardiscono a sparare a salve dalla lunga distanza. E in difesa subiscono dei coast to coast senza che nessuno si degni di fermare la palla. L'unica cosa buona è che alla pausa di metà partita il passivo è solo di 6 lunghezze e il match è ancora tutto da giocare.


Si vede che nell'intervallo coach Negri riesce a spronare i suoi, perché al rientro i padroni di casa hanno un altro piglio e firmano un piccolo break che consente loro di arrivare all'ultima pausa avanti di una lunghezza.

L'ultimo quarto è pieno di colpi di scena. Quando a 180" dalla fine Avella mette la bomba del più cinque sembra fatta per gli ospiti. Ma i padroni di casa operano il controsorpasso grazie a una serie di canestri in 1 contro 1 firmati dalla coppia Randi&Baroncini. Ma una sciagurata palla persa negli ultimi secondi consente ai Forlivesi di impattare a pochi secondi dalla fine e rimandar tutto all'over time.


Ma qui quelli della Libertas mostrano tutti i loro limiti fisici. Finiscono la benzina e i Fusignanesi riescono finalmente ad allungare e a controllare fino alla sirena finale. Con questa vittoria la Bitways si garantisce i play-off. Ma ora occorre recuperare il giusto spirito di squadra per affrontare la post-season nel modo migliore.


Bitways Fusignano - Libertas Green Forlì 74-68 dts (12-13, 26-32, 47-46, 63-63)

Fusignano: Montanari 3, Negri, Scardovi 10, Randi 17, Berardinelli 2, Bertazzoli 14, Nigro, Vecchi 12, Pelliccia 5, Medri, Baroncini 11.

Forlì: Lucchi 13, Tassi 2, Raggi 2, Tiselli 7, Fossi 4, Sartor 14, Marzolini 11, Avella 8, Talamonti 7.




Kommentare


Post recenti
bottom of page